NEWS SCOPRI DOCUMENTI
TURKMENISTAN LUOGHI E CITTÀ » ASIA CENTRALE

ANTICA MERV

Principale sito archeologico dell’Asia centrale, Merv giocò un ruolo fondamentale negli scambi commerciali della via della Seta. 1200 ettari di parco archeologico ricostruiscono la città attraverso le rovine stratificate di 5 città. Leggendaria era la sua fama, dalle antiche dinastie degli Achmenidi, ai Seleucidi,ai Parti, succedutisi al passaggio di Alessandro il Grande. Occupazioni arabe prima, e tartaro-mongole poi, consegnarono infine il territorio agli Uzbeki dal 1505. Il sito si trova in un’oasi nel delta del Murghab, nella regione omonima ed è dal 1999 Patrimonio dell’Umanità.

ANTICA NISSA

A 12 km da Ashgabat, i resti dell’antica capitale dei Parti - per 1000 anni in vita prima di soccombere sotto l’orda mongola - sono ora visitabili grazie a un sito archeologico molto suggestivo, Patrimonio dell’Umanità. Gli scavi degli anni ’40 del secolo scorso hanno portato alla luce moltissime tracce dell’antica città, facendone comprendere la grandezza. Molti dei suoi tesori sono conservati nel Museo Nazionale di Ashgabat e all’Ermitage di San Pietroburgo.

KOUNYA - URGENCH

Capitale antica della Corasmia fu particolarmente fiorente verso il XIII secolo sotto la dinastia turca selgiuchide. Devastata da Gengis Khan e poi da Tamerlano il Grande, rimane ora designata da un sito archeologico che con i resti di diversi mausolei, tra cui quello dedicato a Turebek-Khanum, uno dei migliori esempi dell’architettura dell’epoca, ne racconta la passata grandezza. Tra gli altri monumenti il Mausoleo di Sultan Tekesh, del XII sec., col suo portale antichissimo e la cupola conica, i quello di Il-Arslan, dalla cupola piramidale.

ASHGABAT

Capitale del Paese, dal ‘91, data che segna l’indipendenza dall’Unione Sovietica, appare surreale nella sua veste attuale, ricca di monumenti celebrativi kitsch dai nomi altisonanti, come l’Arco della Neutralità, monumento a forma di razzo gigantesco sulla cui sommità è la statua presidenziale ricoperta d’oro. In ogni area urbana di rappresentanza si celebra la ricchezza, ma è nei mercati che si ritrova la genuinità dei tratti di un popolo antico. Nel Bazar di Tolkuchka, circondato dal deserto, si vende tutto, si compra, si contratta, si mangia, si chiacchiera…

IL CRATERE DI DARVAZA

A 260 Km da Ashgabat, un tempo centro di produzione sulfurea, Darvaza è famosa per il cratere fiammeggiante che, dopo 80 km di deserto si apre allo sguardo del visitatore in arrivo al tramonto. Inattivo di giorno, si trasforma in un muro di fuoco irraggiando di luci spettacolari il deserto

circostante.

MARCOPOLO Srl - P.Iva e CF 03840010270 - Chi siamo | Privacy e note legali | Copyright