NEWS SCOPRI DOCUMENTI
SAN PIETROBURGO TEATRO MARIINSKY » RUSSIA

Il Teatro Mariinsky, simbolo dell’arte per San Pietroburgo, ha una ricca storia che risale al 1783, quando fu per decreto fondato il primo edificio stabile destinato a spettacoli e musiche. Nacque così il “Grande teatro in pietra” su quella che oggi tutti conosciamo come la Piazza del Teatro, che aprì ufficialmente al pubblico sulle note de “Il mondo della luna” di Paisiello. Da allora presero ad esibirsi a turno le migliori compagnia dell’opera russa , italiana e francese
Il teatro crebbe nel tempo, numerosi architetti e artigiani vi lasciarono l’impronta, negli interni e nell’aspetto strutturale.

Fu Alberto Cavos nel 1859 a progettare in sostituzione del teatro Circus, che sorgeva nello stesso luogo, il nuovo teatro che prese il nome di Mariinsky in onore dell’imperatrice Maria Alexandrovna: Cavos, architetto italo russo autore del progetto del Bolshoi di Mosca, lo rese perfetto nell’acustica trasformandone le linee e aumentandone i volumi.

Da allora il Teatro Mariinsky assicurò e arricchì la grande tradizione russa del primo teatro musicale, e nel tempo offrì sempre repertori di grande prestigio tra cui le opere di Musorgsky, Rimsky-Korsakov, Rubinstein, Wagner e Strauss.

Con Marius Petipa, direttore del Corpo di Ballo dal 1869, la danza irruppe con forza nella storia del taro: “ anche il balletto è una sinfonia”, fu il credo che aprì ad un’epoca di splendide coreografie ed esecuzioni.

Dopo numerose varianti ed aggiunte tra il 1968 e il ’70 avvenne la maggiore ricostruzione che diede alla monumentale struttura la forma attuale. Nel 1992 il teatro – chiamato Kirov per tutta l’epoca sovietica – riprese il nome di Mariinski. Diretto dal grande Valery Gergev, Il teatro di San Pietroburgo è riconosciuto ovunque per la sua prestigiosa e dinamica programmazione.

MARCOPOLO Srl - P.Iva e CF 03840010270 - Chi siamo | Privacy e note legali | Copyright