NEWS SCOPRI DOCUMENTI
MYANMAR SIMBOLI E TRADIZIONI » SUD EST ASIATICO

LE FESTIVITA' E LE MANIFESTAZIONI

Tradizionalmente il Myanmar segue il calendario lunare di 12 mesi, quindi le date dei giorni festivi e degli avvenimenti cambiano di anno in anno. Le feste durano a lungo e sono una vera occasione di divertimento. Questo quadro pittoresco è completato da pwe, musica e incontri di boxe birmana. La festa dell’Indipendenza cade il 4 gennaio e viene celebrata con una fiera di 7 giorni. A febbraio/marzo ha luogo l’annuale festa della Shwedagon Paya, occasione ritenuta propizia per la costruzione di nuove paya ed è il periodo in cui molte feste si svolgono in ambito locale.

COSMESI NATURALE

Il THANAKA è un cosmetico che si presenta sotto forma di pasta gialla e viene spalmato sul viso e sul corpo. La sua funzione è di mantenere la pelle fresca e profumata a lungo. Oltre alla funzione cosmetica è anche un’incomparabile agente purificatore della pelle, una vera benedizione nel clima

tropicale del paese. È usato da molti uomini e donne, specie nei villaggi. Il TAYAW è uno shampoo alle erbe ottenuto bollendo la corteccia di un piccolo cespuglio con le bacche del sapone di acacia. Il risultato è un liquido marrone (nei mercati viene venduto in forma solida) che, dopo il lavaggio, lasciai capelli soffici e lucenti. I capelli vengono poi unti con olio di cocco e adornati con pettini di legno, avorio o madreperla.

IL LONGY

È il capo di vestiario parte integrale del costume nazionale e indossato sia dalle donne che dagli uomini. Consiste in un tubo cilindrico di stoffa, infilato dalla testa dagli uomini, dai piedi dalle donne e rimboccato in vita. Gli uomini lo incrociano in modo da formare due grandi pieghe e lo annodano in vita, le donne lo avvolgono intorno alla vita come una gonna.

I NAT

La predo minante cultura buddista non ha mai rimpiazzato l’antico culto animistico dei Nat, che viene associato ai luoghi della natura. Il Nat è uno spirito che può dominare un luogo, una persona o un’attività. 37 sono gli spiriti riconosciuti dalla mitologia ed il loro olimpo è situato sul monte Popa. I Birmani dividono la loro devozione e le loro offerte a seconda della sfera d’influenza: Buddha per la vita futura ed i Nat per i problemi quotidiani. I Nat della casa sono rappresentati da una grande noce di cocco avvolta in un drappo rosso profumato e devono ricevere offerte quotidiane. Quelli che hanno sede negli alberi esercitano un grande potere su tutto quanto è vicino. Il rosso e il bianco sono i colori dei Nat. Tutti gli autisti birmani legano nastri rossi e bianchi agli specchietti dei loro veicoli per invocare la protezione dei Nat.

LE IMMAGINI DEL BUDDHA

Un artista che si accinge a riprodurre un’immagine del Buddha non deve cercare di creare un pezzo originale ma deve attenersi scrupolosamente alla tradizione. Per apprezzarla, bisogna capire che, un’immagine del Buddha non è solamente un’opera d’arte ma, soprattutto, un oggetto di culto. Da tempi immemorabili i poeti sanscriti hanno codificato le caratteristiche di base: gambe come un cervo, braccia come proboscide di elefante, mento come nocciolo di mango e capelli come pungiglioni di scorpioni. I sacri testi Pali aggiungono altri 108 segni di buon auspicio come l’uguale lunghezza delle dita delle mani e dei piedi, il corpo come un albero di banano ed il taglio degli occhi come un giovane bovino. Può essere rappresentato seduto, in piedi, reclinato ed in almeno 40 particolari atteggiamenti diversi.

MARCOPOLO Srl - P.Iva e CF 03840010270 - Chi siamo | Privacy e note legali | Copyright