NEWS SCOPRI DOCUMENTI
MYANMAR INFORMAZIONI UTILI » SUD EST ASIATICO

I DOCUMENTIE E LE FORMALITA' DOGANALI

È richiesto il passaporto individuale con almeno 6 mesi di validità dalla data di partenza e due pagine libere. Il visto viene rilasciato dall'Ambasciata di Roma e le procedure richiedono almeno 3 settimane. Metamondo ne cura l'ottenimento con un supplemento e dovrà ricevere in tempo utile il passaporto in originale, 3 fotografie, due appositi moduli compilati, la fotocopia di un documento d'identità diverso dal passaporto.

Il visto turistico ha una validità massima di 28 giorni. Dal 1 giugno 2012 è stata parzialmente reintrodotta la possibilità di ottenere un visto d'ingresso in aeroporto a Yangon, ad esclusione di visti per turismo e, comunque, previa una complessa procedura burocratica da avviare con largo anticipo in Italia. Raccomandiamo quindi di richiedere il visto presso l'Ambasciata del Myanmar a Roma, con largo anticipo rispetto alla prevista data di partenza.

In arrivo si dovranno compilare una carta di sbarco ed una dichiarazione doganale, che saranno consegnate a bordo del vettore aereo.

E' illegale l'esportazione di oggetti di culto, di antiquariato e frammenti di monumenti. Si raccomanda di evitare di raccogliere frammenti di monumenti che apparentemente giacciono incustoditi. I controlli doganali sono particolarmente attenti e severi. L'acquisto di pietre preziose, gioielli e oggetti di valore, a solo scopo personale, deve essere effettuato esclusivamente presso negozi autorizzati (generalmente governativi), i quali sono tenuti a rilasciarne ricevuta, necessaria all'esportazione.

L'esportazione illegale di pietre preziose è sanzionata con pene detentive.

Viaggi all'estero di minori: passaporto/carta d'identità

Dal 26 giugno 2012 tutti i minori italiani che viaggiano devono essere muniti di documento di viaggio individuale. Pertanto, a partire dalla predetta data i minori, anche se iscritti sui passaporti dei genitori in data antecedente al 25 novembre 2009, devono essere in possesso di passaporto individuale oppure, qualora gli Stati attraversati ne riconoscano la validità, o di carta d'identità valida per l'espatrio.

Al fine di agevolare l'espatrio dei cittadini in questione e sventare il pericolo di espatri illegali degli stessi per conto di terzi, dal 2010 è prevista la possibilità di chiedere, agli Uffici competenti a rilasciare il documento, che i nomi dei genitori vengano riportati sul passaporto. Qualora tale indicazione non dovesse essere presente, prima di intraprendere il viaggio si consiglia di munirsi di un certificato di stato di famiglia o di estratto di nascita del minore da esibire in frontiera qualora le autorità lo richiedano. Si ricorda che ai sensi della Circolare 1 del 27 gennaio 2012 del Ministero degli Interni "la carta d'identità valida per l'espatrio rilasciata ai minori di età inferiore agli anni quattordici può riportare, a richiesta, il nome dei genitori o di chi ne fa le veci.

Fino al compimento dei 14 anni i minori italiani possono espatriare a condizione che viaggino accompagnati da almeno un genitore o da chi ne fa le veci oppure che venga menzionato sul passaporto, o su una dichiarazione di accompagnamento rilasciata da chi può dare l'assenso o l'autorizzazione ai sensi dell'articolo 3, lettera a) della legge 21 novembre 1967, n. 1185, e vistata da un'autorità competente al rilascio (Questura in Italia, ufficio consolare all'estero), il nome della persona, dell'ente o della compagnia di trasporto a cui i minori medesimi sono affidati.

Dal 4 giugno 2014 è entrata in vigore la nuova disciplina riguardante la dichiarazione di accompagnamento, finalizzata a garantire una maggiore tutela del minore, a rendere più agevoli i controlli alle frontiere e a facilitare la presentazione della dichiarazione mediante l'utilizzo anche di modalità telematiche (mail, PEC, fax) . Si evidenziano di seguito le innovazioni principali:

- la dichiarazione di accompagnamento può riguardare un solo viaggio (da intendersi come andata e/o ritorno) dal Paese di residenza del minore con destinazione determinata e non può eccedere, di norma, il termine massimo di sei mesi;

- gli esercenti la responsabilità genitoriale o tutoria possono indicare fino ad un massimo di due accompagnatori, che saranno tuttavia alternativi fra di loro;

- nel rendere la dichiarazione di accompagnamento, gli esercenti la responsabilità genitoriale o tutoria possono chiedere che i nominativi degli accompagnatori, la durata del viaggio e la destinazione siano stampati sul passaporto del minore o in alternativa che tali dati siano riportati in una separata attestazione, che verrà stampata dall'Ufficio competente;

- nel caso in cui il minore sia affidato ad un ente o ad una compagnia di trasporto, al fine di garantire la completezza e la leggibilità dei dati relativi al viaggio, è rilasciata unicamente l'attestazione. Si suggerisce, prima di acquistare il biglietto della compagnia di trasporto di verificare che la stessa accetti che il minore sia ad essa affidato.

Ricordiamo che la mancata partenza per documento non in regola comporta la perdita totale della quota.

I VOLI

Per le tratte internazionali sono utilizzati voli di linea Thai Airways o Singapore Airlines. Per i voli interni, oltre alla compagnia di bandiera, alcuni collegamenti sono effettuati da compagnie locali.

IL FUSO ORARIO

Lancette avanti di 5 ore e 30 minuti durante l'orario solare, di 4 ore e 30 minuti invece quando in Italia è in vigore l'ora legale.

IL CLIMA

In Myanmar ci sono tre stagioni ben distinte. L'estate, da giugno a ottobre, con clima caldo umido e piogge monsoniche, l'inverno, da novembre a marzo, con clima secco e fresco, senza dubbio il periodo migliore per visitare il Paese. Infine la primavera, da aprile a giugno, registra caldo torrido con

temperature fino a 40°C.

L'ABBIGLIAMENTO

L'abbigliamento deve essere comodo e pratico, leggero, senza dimenticare qualche capo più pesante, a seconda dei luoghi visitati e delle stagioni, un impermeabile leggero e dei sandali. È doveroso rispettare le usanze locali in fatto di vestiario, soprattutto nei siti religiosi: non sono graditi pantaloncini corti e canottiere. Nei templi è obbligatorio andare a piedi nudi (senza calze). Durante l'inverno (dicembre-febbraio), nello stato Shan (Pindaya, lago Inle), può essere piuttosto freddo nelle ore serali e di primo mattino, quindi può essere utile una giacca a vento. Munirsi di repellente per zanzare e di crema solare.

LA LINGUA UFFICIALE

È il birmano che ha una sua scrittura e un suo alfabeto. L'inglese è la lingua straniera più diffusa, parlato soprattutto dalle persone di classe sociale medio-alta.

LA MONETA

La moneta ufficiale è il Kyat (si pronuncia ciat). Il cambio ufficiale è in continuo mutamento quindi consigliamo di limitare il cambio al minimo indispensabile per non dover riconvertire in dollari in uscita. E' ora possibile prelevare contanti in valuta locale (massimo 300. 000 Kyats) dagli sportelli ATM della banca CB, con una tassa a transazione di 5000 kyats. Le carte di credito autorizzate sono Mastercard, Visa, Visa Electron, Maestro, Cirrus, ma questo servizio è in uso solo a yangon. Normalmente le carte di credito non sono accettate nel resto del paese. Non è invece ancora consentito: a) incassare "travellers cheques"; b) avvalersi di trasferimenti valutari internazionali. Si consiglia comunque ai viaggiatori di arrivare in Myanmar con sufficiente valuta in contanti, preferibilmente in dollari USA. In questo caso, assicuratevi che siano banconote "nuove" (con la testa di Franklin grande), quelle "vecchie" (con la testa di Franklin piccola), rovinate, scritte, sporche o anche solo con un taglietto, non sono accettate. Gli uffici cambio sono stati recentemente aperti nelle principali località turistiche.

L'ELETTRICITA'

La corrente elettrica è a 230 V con una frequenza di 50 Hz, con frequenti oscillazioni di voltaggio specie la sera. I black out totali non sono rari ed è consigliabile munirsi di una pila elettrica. Si trovano prese sia con spinotti rotondi che di tipo inglese, per cui è utile avere con sé un adattatore.

IL TELEFONO

Il prefisso internazionale per il Myanmar è lo 0095 seguito dall'indicativo della città e dal numero dell'abbonato. Difficili e costose le comunicazioni internazionali: le telefonate internazionali in hotel costano almeno usd 5/8 netti al minuto. E' bene informarsi sulle tariffe prima di effettuare una chiamata internazionale o di inviare un messaggio e-mail.

Al momento le "sim" dei cellulari italiani non funzionano non esistendo il servizio di roaming internazionale operato da operatori telefonici italiani. E' possibile affittare una simcard locale in aeroporto a Yangon, al banco "Myanmar Teleport": lasciando un deposito di 50usd, che verrà rimborsato all'uscita dal Paese alla restituzione della scheda, e pagando un noleggio giornaliero di usd 10, si potranno acquistare tessere telefoniche da 10, 20 o 30 usd.

I TRASPORTI

I mezzi di trasporto pubblici urbani, inclusi i taxi, sono obsoleti. Per i taxi, è bene stabilire chiaramente con i tassisti la destinazione e il prezzo. La limitata rete stradale è in cattive condizioni e peggiora durante la stagione delle piogge. I veicoli sono generalmente privi di assicurazione e il rifornimento di

carburante può risultare difficile. Sulle strade statali non è assicurata l'assistenza per le emergenze. La rete ferroviaria birmana non è elettrificata.

LE VACCINAZIONI

Nessuna obbligatoria. Maggiori informazioni possono essere reperite presso la propria ASL o consultando il sito www. ministerosalute. it. È consigliabile l'osservanza delle elementari regole di igiene, consumare acqua e bibite non ghiacciate e solo da contenitori sigillati, non mangiare verdura cruda e frutta senza buccia. È indispensabile munirsi di disinfettanti intestinali, compresse antinfluenzali ed antibiotici.

LO SHOPPING

Buone occasioni e bella varietà di prodotti artigianali. Da segnalare i tessuti, le lacche, gli oggetti in bambù. Siate molto cauti nell'acquisto di pietre preziose e custodite la ricevuta attestante l'acquisto nei negozi autorizzati dal governo. Giade, rubini, zaffiri e smeraldi sono estratti in abbondanza.

LE FOTO E I VIDEO

È vietato fotografare postazioni militari ed aeroporti, così come è meglio non fotografare la gente che prega e i monaci. È consigliabile chiedere prima il permesso, per evitare possibili discussioni. Conviene acquistare il materiale fotografico in Italia.

LE MANCE

Alcuni alberghi aggiungono alle tariffe il 10% per il servizio. Le mance, ringraziamento tangibile di chi ha reso il servizio con cortesia e disponibilità, sono molto apprezzate. Ricordiamo che pochi kyat sono davvero importanti.

LA CUCINA

Presenta un interessante mescolanza di piatti di influenza bamar, mon, cinese e indiana, di solito speziati e dal gusto piccante. Il riso è l'elemento fondamentale di ogni pasto birmano, insieme al curry (hin), a base di pesce, pollo, gamberi e montone. Le verdure cucinate in padella o bollite, a seconda dei casi, rappresentano un contorno delicato e nutriente. Molto diffuse sono le zuppe di lenticchie e di zucca verde. Grande varietà di frutta tropicale; squisite le fragole.

LE GUIDE

La guida di lingua italiana vi accompagnerà per l'intero tour.

LE TASSE D'IMBARCO

La tassa aeroportuale di uscita dal paese è inclusa nel biglietto aereo. Al momento non sono richieste tasse locali agli imbarchi dei voli nazionali. Le normative possono però subire variazioni senza preavviso.

SERVIZI EXTRA

Servizi e srutture che siano considerati dal cliente come requisito essenziale per l'effettuazione del proprio viaggio, dovranno essere richieste per iscritto all'atto della prenotazione e confermate dall'organizzatore del viaggio. In mancanza non verranno accolte eventuali contestazioni. Comunicazione obbligatoria ai sensi dell'articolo 17 della legge n. 38/2006 - La legge italiana punisce con la reclusione i reati concernenti la prostituzione e la pornografia minorile, anche se commessi all'estero.

MARCOPOLO Srl - P.Iva e CF 03840010270 - Chi siamo | Privacy e note legali | Copyright