NEWS SCOPRI DOCUMENTI
MOSCA TEATRO BOLSHOI » RUSSIA

Nel cuore di Mosca, situato in luogo privilegiato al crocevia delle più prestigiose strade del centro storico, si staglia imponente il Teatro Bolshoi, simbolo della capitale.

La sua storia è un racconto che attraversa i secoli, le sue radici affondano nel 1776 , quando Caterina II decise di garantire il “privilegio di mantenere” spettacoli di tutti i tipi ed ogni forma di intrattenimenti, dalla masquerade al ballo, per una durata di 10 anni. Il decreto di Caterina fu solo l’inizio della grande storia di questo importante tempio dell’arte nato ufficialmente nel 1825 tra la riva del fiume Neglinna e la via Petrovka.

Costruito ed ampliato per anni fino a diventare il teatro “grande” della città – questo il significato di bolshoj – nel 1853 venne completamente distrutto da un incendio. Fu con “I puritani di Bellini “ che il 20 agosto 1856, data dell’incoronazione di Alessandro II, il teatro riaprì ufficialmente e apparve così come oggi di nuovo lo possiamo ammirare.

La rivoluzione d’Ottobre operò una cesura importante nella storia del teatro, fino a metterne a rischio l’esistenza con un primo progetto di abbattimento. Il teatro infine rimase ma, adattato alle necessità dei Soviet, divenne sede di convegni di partito : fu dal palco del Teatro Bolshoi che la nascita e formazione di un nuovo paese - l’URSS - venne proclamata.

l restauro minuzioso degli ultimi anni – durato dal 2005 al 2011, ha restituito al Teatro principale di Mosca non solo il volto dell’antico edificio zarista , ma l’assoluta perfezione acustica che lo rende uno dei migliori teatri al mondo.

Con un corpo di ballo universalmente riconosciuto e con la scelta di garantire una selezione di opere e performance di altissimo livello, il Teatro Bolshoi è oggi un vero tempio dell’arte per chi ama l’opera, la musica sinfonica e soprattutto la danza.

MARCOPOLO Srl - P.Iva e CF 03840010270 - Chi siamo | Privacy e note legali | Copyright