NEWS SCOPRI DOCUMENTI
LAOS
LAOS » SUD EST ASIATICO

Uno sprezzante detto francese di epoca coloniale dice: "i vietnamiti piantano il riso, i cambogiani lo guardano crescere, i laotiani ascoltano il riso che cresce. " Laotiani, paradosso se si considerano le 130 etnie presenti nel territorio. Eppure, molti viaggiatori confermano, mettendo in primo piano nel loro racconto l'esperienza umanamente appagante con il popolo di questo Paese: il Laos è sopra tutto i laotiani. "Ascoltare il riso che cresce", tralasciando il senso originario, suggerisce la capacità di andare oltre l'apparenza delle cose, di cercare la vena poetica dell'esistenza, attitudine che bene si accompagna alla proverbiale calma e serenità dei laotiani. Anche se meglio sarebbe parlare di riservatezza e rigoroso rispetto di buone maniere e tradizioni. E poi c'è il riso, la cui coltivazione, in una terra coperta per il 70% da montagne rocciose e da colline di rigogliosa foresta, domina (con ben 600mila ettari) le pianure, il paesaggio antropizzato, legato indissolubilmente all'acqua del grande Mekong e dei suoi affluenti. I laotiani lo piantano, eccome, il riso, solo che poi lo ascoltano anche. Ecco una via per afferrare l'animo di questo Paese: il Laos sta nella profonda simbiosi tra gli uomini e i tempi della natura alla base del loro sostentamento e, poiché qui il riso è da migliaia di anni cuore vivo dell'alimentazione, ma anche della lingua e della cultura, forse "ascoltare il riso che cresce" è dare ascolto ai ritmi del ciclo della vita.

MARCOPOLO Srl - P.Iva e CF 03840010270 - Chi siamo | Privacy e note legali | Copyright