AZERBAIJAN: informazioni utili - Metamondo Tour Operator
NEWS SCOPRI DOCUMENTI
Informazioni utili
AZERBAIJAN INFORMAZIONI UTILI

DOCUMENTAZIONE E FORMALITA’ DOGANALI

Per l’ingresso in Azerbaijan è necessario il passaporto valido per sei mesi dalla data di rientro e il visto consolare. Documenti necessari per l'ottenimento dell'E-VISA:

- passaporto con validità minima di sei mesi e due pagine consecutive completamente libere, due fotografie recenti a colori formato tessera su sfondo bianco recenti.
- modulo da compilare e firmare e inviare a Metamondo via mail in formato word
- scansione in alta risoluzione e a colori di una foto tessera a colori della dimensione di 3x4 cm con espressione neutra e su sfondo bianco (senza occhiali con lenti scure)
- scansione a colori e in alta risoluzione della pagina principale del passaporto a colori in alta risoluzione

Metamondo provvederà poi ad inviare la documentazione al proprio corrispondente in loco assieme alla copia della prenotazione alberghiera e dei voli aerei.

L'ingresso nel Nagorno-Karabakh non è consentito e costituisce una grave violazione della normativa azera, con sanzioni di carattere amministrativo e penale, e con l’attribuzione della qualifica di "persona non grata" in Azerbaijan con conseguente divieto di ingresso nel Paese per 5 anni. Se sul passaporto risulta un precedente viaggio nel Nagorno Karabakh, l’ingresso in Azerbaijan verrà negato, anche se in possesso di un visto d’ingresso valido.

Dal 26 giugno 2012 tutti i minori italiani che viaggiano devono es, anche se iscritti sui passaporti dei genitori in data antecedente al 25 novembre 2009, devono essere in possesso di passaporto individuale oppure, qualora gli Stati attraversati ne riconoscano la validità, o di carta d'identità valida per l'espatrio.

Al fine di agevolare l'espatrio dei cittadini in questione e sventare il pericolo di espatri illegali degli stessi per conto di terzi, dal 2010 è prevista la possibilità di chiedere, agli Uffici competenti a rilasciare il documento, che i nomi dei genitori vengano riportati sul passaporto. Qualora tale indicazione non dovesse essere presente, prima di intraprendere il viaggio si consiglia di munirsi di un certificato di stato di famiglia o di estratto di nascita del minore da esibire in frontiera qualora le autorità lo richiedano. Si ricorda che ai sensi della Circolare 1 del 27 gennaio 2012 del Ministero degli Interni "la carta d'identità valida per l'espatrio rilasciata ai minori di età inferiore agli anni quattordici può riportare, a richiesta, il nome dei genitori o di chi ne fa le veci.

Fino al compimento dei 14 anni i minori italiani possono espatriare a condizione che viaggino accompagnati da almeno un genitore o da chi ne fa le veci oppure che venga menzionato sul passaporto, o su una dichiarazione di accompagnamento rilasciata da chi può dare l'assenso o l'autorizzazione ai sensi dell'articolo 3, lettera a) della legge 21 novembre 1967, n. 1185, e vistata da un'autorità competente al rilascio (Questura in Italia, ufficio consolare all'estero), il nome della persona, dell'ente o della compagnia di trasporto a cui i minori medesimi sono affidati.

Dal 4 giugno 2014 è entrata in vigore la nuova disciplina riguardante la dichiarazione di accompagnamento, finalizzata a garantire una maggiore tutela del minore, a rendere più agevoli i controlli alle frontiere e a facilitare la presentazione della dichiarazione mediante l'utilizzo anche di modalità telematiche (mail, PEC, fax). Si evidenziano di seguito le innovazioni principali:

- la dichiarazione di accompagnamento può riguardare un solo viaggio (da intendersi come andata e/o ritorno) dal Paese di residenza del minore con destinazione determinata e non può eccedere, di norma, il termine massimo di sei mesi;

- gli esercenti la responsabilità genitoriale o tutoria possono indicare fino ad un massimo di due accompagnatori, che saranno tuttavia alternativi fra di loro;

- nel rendere la dichiarazione di accompagnamento, gli esercenti la responsabilità genitoriale o tutoria possono chiedere che i nominativi degli accompagnatori, la durata del viaggio e la destinazione siano stampati sul passaporto del minore o in alternativa che tali dati siano riportati in una separata attestazione, che verrà stampata dall'Ufficio competente;

- nel caso in cui il minore sia affidato ad un ente o ad una compagnia di trasporto, al fine di garantire la completezza e la leggibilità dei dati relativi al viaggio, è rilasciata unicamente l'attestazione. Si suggerisce, prima di acquistare il biglietto della compagnia di trasporto di verificare che la stessa accetti che il minore sia ad essa affidato.

Ricordiamo che, considerata la variabilità della normativa in materia, le informazioni relative ai documenti di espatrio sono da considerarsi indicative e riguardano esclusivamente cittadini italiani e maggiorenni. L'impossibilità per il cliente di iniziare e/o proseguire il viaggio a causa della mancanza e/o della irregolarità dei prescritti documenti personali (passaporto, carta d'identità etc) non comporta responsabilità dell'organizzatore. Ricordiamo che la mancata partenza per documento non in regola comporta la perdita totale della quota.

I VOLI

Voli internazionali con Turkish Airlines.

IL FUSO ORARIO

Lancette in avanti di 3 ore. Anche in Azerbaijan è in vigore l’ora legale con le stesse modalità dell’Italia.

LA RELIGIONE

Gli azeri sono in maggioranza musulmani sciiti. Vi sono comunità ebraiche con radici antiche a Baku ed in altre città del Paese, nonché una piccola comunità cattolica.

IL CLIMA E L’ABBIGLIAMENTO

Il clima è temperato, con le quattro stagioni come in Italia. Nell'area circostante la capitale la temperatura varia dai 28 ai 35 gradi centigradi in estate, mentre durante l’inverno difficilmente scende al di sotto dello zero.

La maggioranza della popolazione è musulmana; si raccomanda pertanto di adattare il comportamento e l'abbigliamento alle usanze locali.

LINGUA UFFICIALE

La lingua ufficiale è l’azero; il russo è molto diffuso. Buona parte della popolazione comprende anche il turco. La conoscenza dell’inglese è in aumento, ma resta ancora limitata.

LA MONETA

La valuta corrente è il Manat azero (AZN – Nuovo Manat). Le valute straniere possono essere cambiate in moneta locale in numerosi uffici di cambio o negli stessi negozi. Nella capitale sono sempre più numerosi gli sportelli automatici presso i quali è possibile prelevare contanti con la propria carta di credito VISA o Bancomat (circuito “Maestro”). È possibile cambiare le valute a Baku e nelle altre città principali ed è consigliabile munirsi di moneta di piccolo taglio.

L’ ELETTRICITA’

220 V con prese a due spinotti. Non è necessario adattatore.

IL TELEFONO

Per telefonare in Italia comporre 0039 seguito dal prefisso della città con lo zero e dal numero. Per telefonare dall’Italia in Azerbaijan comporre 00994 seguito dal prefisso della località senza lo zero e dal numero desiderato. Il sistema GSM è attivo in Azerbaijan; vi sono accordi di roaming tra gestori italiani ed azeri, per cui è possibile utilizzare il telefonino italiano.

I TRASPORTI

L'aeroporto internazionale Bina di Baku si trova a 30 km dalla capitale. Il tragitto in taxi dura circa 40 minuti con un costo che varia tra i 10 e i 20 USD circa. La rete ferroviaria collega Baku con quasi tutte le città principali con condizioni di trasporto piuttosto semplici. L’autobus è il mezzo di trasporto migliore per muoversi all’interno del paese. Si sconsiglia invece di guidare l’automobile in quanto la condizione delle strade è pessima. Se si sceglie di utilizzare il taxi nelle principali città azere è necessario concordare prima il prezzo di ogni tragitto.

LE VACCINAZIONI

Non sono richieste vaccinazioni particolari. Consigliamo di portare con sé medicinali specifici se si usa una cura particolare o, in generale contro eventuali malesseri intestinali, Fuori città o nelle zone più isolate è consigliabile portare con sé compresse antinfluenzale, antibiotici e medicinali d’uso comune a discrezione personale.

In Azerbaijan le strutture sanitarie statali sono spesso carenti e il personale medico non è di livello professionale molto elevato. Ci sono tuttavia alcune eccezioni tra cui l'Ospedale Clinico Centrale di Baku e alcune strutture private di discreto livello. L’acqua del rubinetto non è potabile e deve essere consumata solo acqua minerale in bottiglia, anche per lavarsi i denti.

INFORMAZIONI SANITARIE

Clima e alimentazione diversi dai nostri suggeriscono di prestare attenzione all'alimentazione durante il viaggio e possibilmente ad effettuare una prevenzione a base di fermenti lattici almeno una settimana prima della partenza. Evitare frutta e verdura fresche, creme di diverso tipo; bere sempre acqua in bottiglia, prestare attenzione alle variazioni di clima tra gli esterni caldissimi e gli interni spesso molto raffreddati dai condizionatori.

LE MANCE

Non è uso comune lasciare mance; solitamente sia gli alberghi che i ristoranti aggiungono al conto il prezzo del servizio.

LO SHOPPING

L’Azerbaijan è conosciuto per i propri tappeti. Tra gli altri prodotti vi sono sete, ceramiche e oggetti in rame. Il trasporto di qualsiasi oggetto culturale, anche se privo di valore artistico, è soggetto all'autorizzazione del ministero della Cultura e ad una tassa di esportazione. I negozi sono aperti dalle 9:00 alle 19:00 dal lunedì al venerdì e dalle 9:00 alle 13:00 il sabato.

LE FOTO E I VIDEO

L’uso degli apparecchi videografici in alcuni siti può essere vietato o soggetto all’acquisto di biglietti da pagarsi in loco. E’ vietato riprendere aeroporti, postazioni e personale militari e centrali elettriche. Si consiglia rispetto e sensibilità nel filmare e fotografare la popolazione locale.

LA CUCINA

La cucina azera è un misto tra le tradizioni turche e quelle dell'Asia Centrale. Molto frequente è il riso (plov), utilizzato in quasi tutti i piatti, condito con le spezie e mescolato con carne e pollo. Altro piatto sempre presente è il kebab, piatto tipico della Turchia, carne preparata come l'arrosto, condita con frutta secca e spezie e fatta arrostire al fuoco in modo verticale. I prodotti agricoli non sono numerosi, comunque si trovano in gran quantità patate e cavoli, che vengono utilizzati nelle grandi minestre. Un piatto particolare è il dogva, preparato con yogurt e spinaci mescolati con riso e carne. Tradizionali sono poi i piatti di pesce fresco e affumicato del mar Caspio. Come il caviale, molto apprezzato è lo storione che viene venduto ai turisti al porto di Baku. Piatto di derivazione turca è il kutab, un pasticcio di spinaci e zucca. Le bevande azere sono varie: molto apprezzato è il tè nero dolce che viene bevuto in piccoli bicchieri. I vini e liquori sono prodotti anche localmente (anche se la maggioranza della popolazione è di religione musulmana); molto popolare è la vodka russa così come molti altri liquori importati dalla Georgia e dalla Turchia. A Baku si possono trovare molte bevande europee, come la birra, normalmente rara e poco conosciuta in altre località.

SERVIZI EXTRA

Servizi e strutture che siano considerati dal cliente come requisito essenziale per l'effettuazione del proprio viaggio, dovranno essere richieste per iscritto all'atto della prenotazione e confermate dall'organizzatore del viaggio. In mancanza non verranno accolte eventuali contestazioni. Comunicazione obbligatoria ai sensi dell'articolo 17 della legge n. 38/2006 - La legge italiana punisce con la reclusione i reati concernenti la prostituzione e la pornografia minorile, anche se commessi all'estero.

MARCOPOLO Srl - P.Iva e CF 03840010270 - Chi siamo | Privacy e note legali | Copyright